Cosa sono le Good Manufacturing Practice?

aprile 23, 2014

Cosa significa la sigla GMP? Il significato letterale è Good Manufacturing Practice e riguarda una serie di regole che devono essere rispettate per la fabbricazione di prodotti che entreranno in contatto con gli alimenti, come ad esempio le confezioni di prodotti alimentari confezionati o i contenitori.

La legge che regola queste corrette prassi di fabbricazione è il Regolamento 2023/06/CE del 1 agosto 2008. Un regolamento introdotto dall’Unione Europea per mantenere un elevato standard di sicurezza di tutti gli alimenti che vengono a contatto con materiali potenzialmente pericolosi per la salute delle persone. Il principio alla base di queste regole è che i materiali di cui sono fatti gli oggetti a contatto gli alimenti non devono modificare le caratteristiche di sapore e profumo del prodotto alimentare, oltre ovviamente a non contribuire al deterioramento dell’alimento.

Basti pensare alle confezioni di prodotti con stampe a colori, dove l’inchiostro che entra in contatto con l’alimento potrebbe essere molto dannoso per la salute di chi mangerà quel prodotto, così come l’impiego di plastiche riciclate (vedi l’allegato A introdotto con le modifiche al Regolamento 282/08/CE che riguardano in particolare la plastica riciclata destinata agli alimenti) per il confezionamento di prodotti alimentari. Le GMP garantiscono uno standard di qualità irrinunciabile per gli alimenti che in base al rispetto di queste regole possono essere consumati in tutta sicurezza.

Come si fa per rispettare le GMP? Tutti gli operatori del settore devono far rispettare un “sistema di di assicurazione della qualità” secondo l’articolo 5.1. del Regolamento, e lo possono fare prima di tutto formando il personale dell’azienda, lavorare in una struttura adeguata anche tenendo conto della dimensione dell’azienda, fornendo delle istruzioni prestabilite e conseguenti procedure da applicare, facendo una selezione dei materiali utilizzati a monte, vale a dire prima di acquistarli assicurarsi che siano conformi alle regole. Inoltre il Regolamento richiede che vengano conservati tutti i documenti relativi ai processi di fabbricazione e a tutte le fasi di fabbricazione attuate.