Analisi per la presenza di amianto

La Legge 257/92 vieta in Italia vita l’utilizzo dell’amianto e impone le procedure per la dismissione delle attività estrattive del minerale e per i lavoratori che sono stati esposti all’amianto. Questo perchè gli studi hanno dimostrato che l’asbestosi è una malattia potenzialmente mortale e viene riconosciuta dall’INAIL come malattia professionale.

Il nostro laboratorio si occupa di svolgere le analisi dell’amianto nei luoghi di lavoro, per determinarne la presenza. Questo tipo di analisi si chiama M.O.C.F. e consiste nel campionamento e nel conteggio delle fibre di amianto aerodisperse.

Presenza di amianto nei luoghi di lavoro

Attraverso le analisi per valutare la presenza di mianto nei luoghi di lavoro è possibile:

  • quantificare l’amianto presente negli ambienti;
  • valutare il degrado dei materiali che contengono amianto;
  • effettuare il campionamento.

Il campionamento avviene attraverso:

  • la valutazione visiva del materiale
  • la misurazione della concentrazione di fibre
  • fotografie
  • il prelievo dei materiali
  • la compilazione della scheda tecnica.

Contattaci

Contatti per preventvi haccp